Fiumicino, tenta di sfuggire a una rapina: ferito professore

Pubblicato il 17 Febbraio 2012 15:48 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2012 17:05

ROMA, 17 FEB – Un professore universitario di 42 anni e’ stato ferito ieri sera da un colpo di pistola a un gluteo in un tentativo di rapina a Fiumicino, vicino a Roma. L’uomo e’ stato avvicinato intorno alle 20 all’uscita di una scuola privata di cui e’ proprietario da due giovani, uno dei quali armato di pistola. I rapinatori gli hanno intimato di consegnare le chiavi dell’auto e quando il professore ha cercato di scappare gli hanno sparato. Poi sono fuggiti. Il ferito non e’ grave. Sull’episodio indaga la squadra mobile di Roma.

”Certo mi e’ andata bene… Mi sono rifiutato di dargli le chiavi della macchina perche’ ho il mio carattere e non sono avvezzo a cedere a questo schifo. Era un ragazzino, la pistola sembrava un giocattolo, non pensavo mi sparasse. Invece mi ha colpito alle spalle mentre scappavo. La teneva in mano come i personaggi di ‘Romanzo Criminale…”’. A parlare e’ Marco Paolo Romano, il professore universitario di 42 anni ferito ieri sera in una tentata rapina da parte di due giovani a Fiumicino, vicino a Roma. Il docente dell’ateneo di Cassino (Frosinone) e’ stato colpito al gluteo sinistro – racconta al telefono con l’ANSA -, ma non ha mai perso conoscenza, nemmeno durante l’intervento per estrarre la pallottola, e oggi ha fatto regolarmente lezione. ”Erano molto giovani, col passamontagna, e parlavano romano – dice il professore -. Prima uno di loro ha minacciato di spararmi alle gambe, poi quando sono scappato mi ha sparato alle spalle, che disgraziato!”.