Flavio Briatore contro Vincenzo De Luca: “Se invece di pensare alla mia ‘prostatite ai polmoni’ avesse aumentato le terapie intensive…”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2020 15:17 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2020 15:17
Flavio Briatore contro Vincenzo De Luca: "Se invece di pensare alla mia 'prostatite ai polmoni' avesse aumentato le terapie intensive..."

Flavio Briatore contro Vincenzo De Luca: “Se invece di pensare alla mia ‘prostatite ai polmoni’ avesse aumentato le terapie intensive…” (Ansa)

Flavio Briatore attacca Vincenzo De Luca via Instagram: “Se invece di pensare alla mia “prostatite ai polmoni” si fosse impegnato ad aumentare i posti in terapia intensiva…”.

Nuovo scontro a distanza tra Flavio Briatore e Vincenzo De Luca. Dopo le nuove misure stabilite dal presidente della Regione Campania per fare fronte al nuovo picco di contagi da coronavirus, il manager piemontese attacca: “Se a fine estate il presidente De Luca invece di pensare alla mia “prostatite ai polmoni” si fosse impegnato ad aumentare i posti in terapia intensiva…”.

Briatore ha lanciato il suo messaggio su Instagram. Si è riallacciato alla vicenda di quest’estate. De Luca aveva infatti commentato la notizia della prostatite e del contagio da coronavirus di Briatore dicendo che aveva una “prostatite ai polmoni”. 

“Se a fine estate il presidente De Luca invece di pensare alla mia “prostatite ai polmoni “si fosse impegnato ad aumentare i posti in terapia intensiva, visto che la Campania ne conta la metà rispetto alla soglia stabilita a Maggio dal governo e per cui sono stati stanziati 1,3 Mld, forse oggi non assisteremo ai suoi decreti raffazzonati che dimostrano la sua totale incompetenza, a discapito del popolo campano che governa”, l’attacco di Briatore via social. 

L’affondo a Non è l’Arena

Già alcune settimane fa, ospite di Massimo Giletti a Non è l’Arena su La7, Briatore aveva commentato le parole di De Luca dicendo: 

“Quando attaccano le persone vincenti, che hanno fatto qualcosa, i frustrati si garantiscono qualche secondo di benessere. Quando ti succede qualcosa, hanno un po’ di benessere. E’ gente così, che vivrà male. Quando auguri a qualcuno che succeda qualcosa di brutto umanamente sei una merda”, aveva detto, allargando il discorso.

“Tutti ridono della prostatite, ma non la auguro a nessuno. E’ tremenda. Non la auguro a nessuno, nemmeno al presidente della Campania che ci rideva sopra”. (Fonti: Non è l’Arena, Il Fatto Quotidiano, Il Corriere della Sera)