Flavio Briatore prosciolto sulla vicenda Force Blue: c’è la prescrizione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Ottobre 2019 12:27 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2019 12:27
Flavio Briatore prosciolto con altri 3 imputati sulla vicenda Force Blue: c'è la prescrizione

Flavio Briatore in una foto d’archivio Ansa

ROMA – Flavio Briatore e altre tre persone prosciolti per intervenuta prescrizione nel processo sulla vicenda dello yacht Force Blue. Lo ha stabilito la Corte d’Appello di Genova. I giudici hanno confermato la confisca dell’imbarcazione e di 3 milioni e 600 mila euro per equivalente. La Cassazione aveva annullato la sentenza con cui l’imprenditore era stato condannato a un anno e sei mesi dalla Corte d’appello di Genova.

Lo yacht era stato sequestrato dalla Finanza nel 2010 al largo della Spezia. Per le accuse relative al concorso in false fatturazioni, la Cassazione aveva pronunciato l’annullamento senza rinvio “perché il fatto non sussiste” per Briatore e i coimputati, mentre riguardo all’accusa di avere usato il megayacht per uso diportistico in acque territoriali italiane dal luglio 2006 al maggio 2010, simulando un’attività commerciale di noleggio e, quindi, senza versare la dovuta Iva all’importazione per 3,6 milioni di euro, la Suprema Corte aveva disposto l’annullamento con rinvio a un’altra sezione della Corte d’appello di Genova.

Briatoreera accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari il suo commercialista Andrea Parolini e l’ex direttore dell’agenzia delle Entrate genovese Walter Pardini. Secondo l’accusa, scrive l’Ansa, Pardini avrebbe dovuto chiudere la transazione fiscale del manager aggiungendo nel documento un riferimento alla incertezza normativa da usare nel processo di secondo grado a carico di Briatore per farlo assolvere e fargli riavere lo yacht. In cambio il manager avrebbe mandato clienti nel resort di Pardini in Kenya. Giorni fa la Cassazione ha parzialmente annullato la condanna nei confronti di Briatore rinviando appunto a un altro processo di secondo grado. (Fonte Ansa).