Flavio La Manna, la guardia giurata che si è tolta la vita dopo aver investito e ucciso un motociclista

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Novembre 2019 11:19 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2019 11:19
Flavio La Manna

Flavio La Manna

ROMA – Flavio La Manna: questo il nome della guardia giurata ventiseienne che si è tolta la vita sparandosi dopo aver investito e ucciso un motociclista. L’incidente è avvenuto mercoledì tra viale Piceno e piazza Emilia, a Milano.

“Tra 13 giorni, il 3 dicembre  – racconta Milano Today – avrebbe fatto il compleanno. Originario di Mazzarino, in provincia di Caltanissetta, Flavio era orgoglioso della sua terra. Appassionato di motori, softair e Juventus. Come la gran parte dei ragazzi della sua età era attivo anche sui social dove, per esempio, aveva raccontato a tutti il conseguimento della patente di guida, all’inizio del 2015. Orgoglioso per quel traguardo raggiunto lo aveva scritto un post: Missione compiuta”.

La dinamica dell’incidente.

Tutto è accaduto intorno alle 4 all’incrocio tra via Emilia e viale Piceno. Secondo la ricostruzione del 118, quando la guardia si è resa conto della gravità delle condizioni dell’investito, che aveva 65 anni, si è sparata con la pistola d’ordinanza. Inutile per i due uomini la corsa in ospedale.

La guardia giurata aveva 26 anni e sarebbe passata col rosso a un semaforo di piazza Emilia, travolgendo il motociclista. Il giovane è sceso per verificare come stava il ferito e, quando ha capito che era in condizioni disperate, è risalito a bordo della sua auto e si è sparato. Entrambi sono morti poco dopo l’arrivo in ospedale.

Fonte: Milano Today, Ansa.