Focolaio a Villa Certosa, Berlusconi, compagna, figli, nipoti… Tutti positivi

di Alessandro Avico
Pubblicato il 3 Settembre 2020 14:30 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2020 17:22
Focolaio a Villa Certosa, Berlusconi, compagna, figli, nipoti... Tutti positivi

Focolaio a Villa Certosa, Berlusconi, compagna, figli, nipoti… Tutti positivi (Foto Ansa)

Berlusconi, la compagna, la figlia Barbara e il compagno con i figli, il figlio Luigi… Tutti positivi al coronavirus in quello che possiamo ormai chiamare il focolaio di Villa Certosa.

L’ultima in ordine di tempo è la compagna di Silvio Berlusconi, Marta Fascina. Anche lei positiva al coronavirus nel focolaio di Villa Certosa. Prima di lei Silvio Berlusconi, Barbara Berlusconi con il compagno e i due figli maggiori, Poi anche Luigi Berlusconi.

Erano tutti in Sardegna, tutti a Villa Certosa in Costa Smeralda. Secondo Repubblica i primi a contagiarsi sarebbero stati i due figli di Berlusconi. Motivo per cui l’ex premier li avrebbe rimproverati per non aver fatto molta attenzione in giro e per l’aver incontrato troppe persone.

Tutto ha inizio il 19 agosto

Quel giorno, con i tamponi positivi della figlia Barbara, del figlio Luigi e di qualche nipote, Berlusconi si è reso conto di avere il coronavirus che girava per Villa Certosa.  L’’ex presidente del Consiglio allora abbandona velocemente la Sardegna e si rifugia ad Arcore.

Le misure di sicurezza imposte dalla primogenita Marina per andarlo a trovare sull’isola non reggono all’impatto con l’ondata di Covid-19. E infatti poi sia Berlusconi che la compagna risulteranno positivi. 

E pensare che Berlusconi per evitare il contagio aveva fatto praticamente di tutto. Sarebbe bastato rinunciare alla consueta vacanza a Villa Certosa per evitare il contagio. Mai avrebbe pensato che il coronavirus glielo portassero in casa. Mesi fa infatti si era praticamente barricato in una casa in Provenza per evitare l’esposizione. 

I figli in isolamento a Villa Certosa

Barbara e Luigi Berlusconi ora stanno trascorrendo l’isolamento domiciliare in stanze diverse a Villa Certosa. Il leader di Forza Italia, secondo quanto si è saputo, ha lasciato Villa Certosa il 19 agosto, appena appreso che potevano esserci positivi in famiglia, e si è trasferito ad Arcore. Pochi giorni prima, la sera di Ferragosto, Berlusconi a Villa Certosa avrebbe ospitato una festa con alcune decine di persone.

Rientrato ad Arcore, Berlusconi si è sottoposto a due tamponi e a un test sierologico, risultati negativi, e nella sua villa in Brianza ha ricevuto diversi esponenti politici da tutta Italia lavorando alla compilazione delle liste per le elezioni Regionali.

Il 27 agosto, poi, secondo quanto risulta, Berlusconi si sarebbe trasferito in Francia, a Valbonne, dove ha una residenza sua figlia Marina e dove l’ex premier aveva trascorso un lungo periodo durante il lockdown. Tornato ad Arcore il primo settembre, Berlusconi si è poi sottoposto al tampone risultato positivo. (Fonte Ansa).