Foggia, auto esce di strada e si schianta contro un albero: morti due 18enni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2018 15:59 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2018 15:59
foggia incidente

Foggia, auto esce di strada e si schianta contro un albero: morti due 18enni

FOGGIA – Due ragazzi di 18 anni, Luigi Faregna e Giuseppe Nicola, sono morti e un terzo è rimasto ferito gravemente in un incidente stradale avvenuto poco dopo le 3 di notte di oggi, domenica 2 settembre, sulla strada provinciale che collega Orta Nova e Stornara, in provincia di Foggia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Per cause ancora da accertare la vettura sulla quale viaggiavano i giovani è uscita fuori strada e si è schiantata contro un albero.

L’Italia si conferma maglia nera in Europa per numero di incidenti nonostante nellaUe per il secondo anno consecutivo il numero delle vittime in seguito a incidenti stradali è diminuito del 2 % circa. E’ quanto emerge dal rapporto della Commissione europea sul 2017 . Nel 2017 hanno perso la vita sulle strade 25300 persone, 300 in meno rispetto al 2016 e 6200 in meno rispetto al 2010 (-20 %). Benché la tendenza sia giudicata “incoraggiante”, secondo la Commissione “sarà comunque molto impegnativo raggiungere l’obiettivo di dimezzare il numero delle vittime della strada tra il 2010 e il 2020”.

Le stime Ue, scrive il Sole24ore in un lungo articolo, indicano che lo scorso anno altre 135 mila persone sono rimaste gravemente ferite, tra cui un ampio numero di utenti deboli: pedoni, ciclisti e motociclisti. Il costo degli incidenti mortali o con feriti gravi viene stimato nella Ue in 120 miliardi di euro all’anno. Con una media di 49 vittime di incidenti stradali per milione di abitanti, le strade europee sono rimaste di gran lunga le più sicure al mondo nel 2017. All’interno della Ue, la Svezia (25 decessi per milione di abitanti), il Regno Unito (27), l’Olanda (31) e la Danimarca (32) hanno registrato i migliori dati nel 2017. Rispetto al 2016, l’Estonia e la Slovenia hanno registrato il calo maggiore degli incidenti mortali, rispettivamente con il -32 % e il -20 %.

5 x 1000

In Italia si è registrato un aumento del 3% a quota 56 vittime per milione di abitanti (54 nel 2016, 70 nel 2010). Il divario tra gli Stati membri si è inoltre ridotto ulteriormente, e nel 2017 soltanto due Stati membri, Romania e Bulgaria, hanno registrato un tasso di mortalità superiore alle 80 vittime per milione di abitanti (Radiocor).