Foggia, i cadaveri di due stranieri in stazione: forse un rumeno e un nordafricano

Pubblicato il 17 Settembre 2010 17:05 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2010 17:44

Due cadaveri sono stati trovati poco fa nella stazione ferroviaria di Foggia da agenti della Polfer. Si tratterebbe di due uomini di nazionalità straniera.

I due uomini potrebbero essere stati entrambi uccisi. Il primo cadavere, che potrebbe appartenere ad un romeno dalla apparente età di 40-45 anni, è stato trovato nello scalo ferroviario lato Sud (in direzione Manfredonia), alle spalle della Caserma delle Guardie forestali. Il corpo presenta il cranio fracassato, presumibilmente da colpi di pietra.

L’altro cadavere, probabilmente di un nord-africano, è stato trovato in un casello abbandonato, a circa 700-800 metri dal luogo dove è stato trovato il primo cadavere. E’ stato trovato dopo il ponte di viale Fortore, sempre nello scalo ferroviario. Il corpo era ricoperto da buste e da altro materiale di risulta e presenta ferite alla testa e forse anche, secondo quanto siè’ appreso finora, alcune bruciature.