Foggia, rimproverato per la mascherina prende a schiaffi una donna: arrestato un immigrato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Settembre 2020 14:55 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2020 14:55
Allarme bomba a Pescara: pacchi sospetti in diversi punti della città

Allarme bomba a Pescara: pacchi sospetti in diversi punti della città (Foto Ansa)

Uno straniero ha picchiato una donna all’interno della sede Cgil a Foggia perché lo aveva rimproverato chiedendogli di indossare la mascherina.

Ha schiaffeggiato una donna che lo rimproverava perché non indossava la mascherina mentre era in fila per consegnare dei documenti nella sede della Cgil a Foggia.

L’aggressore è un immigrato africano che ora si trova in stato di fermo nella caserma dei carabinieri.

Il protagonista della violenza è stato fermato dalle forze dell’ordine prontamente allertate grazie anche alla testimonianza di un’altra lavoratrice straniera.

Come riporta Foggia Today, la vittima, trasportata al pronto soccorso da un’ambulanza del 118, ha riportato diverse ferite sul volto.

Ferma la condanna da parte del segretario generale della Camera del lavoro di Foggia, Maurizio Carmeno, e della Cgil Puglia, Pino Gesmundo.

“La Camera del lavoro e tutte le sedi Cgil – fanno sapere i due segretari dei Sindacati – continueranno ad essere luoghi di accoglienza, inclusione e di rappresentanza collettiva così come testimoniano le centinaia di lavoratori italiani e stranieri che ogni giorno alle nostre sedi si rivolgono.

Nessun gesto di violenza o sopraffazione sarà mai tollerato. Così come assoluto deve essere il rispetto di tutte le norme di prevenzione e sicurezza, a garanzia dell’utenza e dei nostri operatori”. (fonte ANSA)