Foggia, il nipote di Abdel Rahman: “Arrestato per terrorismo? Mio zio non è un estremista, sono balle”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 marzo 2018 5:15 | Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2018 19:56
Abdel Rahman arrestato a Foggia per terrorismo

Foggia, il nipote di Abdel Rahman: “Arrestato per terrorismo? Mio zio non è un estremista, sono balle”

FOGGIA – Il nipote di Abdel Rahman, egiziano arrestato a Foggia con l’accusa di essere un affiliato dell’Isis, si sfoga ai microfoni de La Zanzara: “Mio zio non è un radicale, sono tutte balle”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

Nell’azienda dei parenti della moglie dell’italo-egiziano arrestato a Foggia, il 59enne Abdel Rahman, risponde un Barbarossa, nipote di Vincenza, la moglie di Abdel. Questa la telefonata con La Zanzara su Radio 24: “Mio zio? Non è un radicale o un estremista. Sono tutte balle, cose gonfiate. Era una brava persona, mai vista una persona del genere. Era uno tranquillo”. E poi la telefonata si chiude.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other