Foggia. Scoperto mega allaccio abusivo all’acquedotto pugliese

Pubblicato il 5 Marzo 2012 17:56 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2012 18:18

BARI – Un allaccio abusivo capace di approvvigionare acqua ad un Comune di circa 10 mila abitanti e' stato scoperto e rimosso nel territorio di Zapponeta, in provincia di Foggia, da tecnici dell'Acquedotto pugliese con la collaborazione del Comando di Polizia di Manfredonia.

Oltre 20 litri al secondo di acqua – informa l'Acquedotto Pugliese – venivano sottratti alla rete pubblica dal tramonto all'alba, come certificato dal telecontrollo e da appostamenti notturni del personale dell'Acquedotto. L'intervento delle forze dell'ordine ha consentito di constatare la flagranza di reato e la individuazione dei recapiti finali delle tubazioni abusive.

Il controllo e' stato fatto nell'ambito del progetto 'Archimede', la campagna per la rilevazione e la rimozione delle situazioni di illegalità e prelievo abusivo anche domestico, su tutto il territorio servito dall'Acquedotto Pugliese. Dall'analisi dei dati di consumo rilevabili dalle banche dati aziendali ed il telecontrollo sono emerse circa 50.000 posizioni anomale.