Forlì, irrompe in casa di notte e violenta ragazzino autistico di 15 anni. Arrestato 28enne

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Gennaio 2020 13:11 | Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2020 13:11
Forlì, irrompe in casa di notte e violenta ragazzino autistico di 15 anni. Arrestato 28enne

Un ragazzino molestato (Foto di repertorio Ansa)

FORLI – Si è introdotto di notte in casa di una famiglia e ha molestato un ragazzino autistico di 15 anni. Sono le gravissime accuse che hanno portato in carcere un operaio di 28 anni, di nazionalità polacca e residente a Forlì

I fatti contestati risalgono alla notte di Capodanno quando il 28enne, intorno alle 2 e mezzo, completamente ubriaco (gli è stato riscontrato un tasso alcolemico del 2,6) si è introdotto in un condominio in cui in precedenza aveva abitato e qui, dopo avere forzato la porta d’ingresso, è entrato in un appartamento, nel quale dormiva una famiglia composta da madre, padre e tre figli, tra i quali un ragazzo di 15 anni affetto da autismo e non in grado di comunicare.

Svegliati da alcuni rumori i genitori hanno scoperto l’intruso e chiamato la polizia. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato il 28enne nudo, con addosso un capo intimo del 15enne. Quest’ultimo, a sua volta, era in bagno senza vestiti. 

Visitato al pronto soccorso dell’ospedale di Forlì, sull’adolescente non sarebbero stati riscontrati i segni di un rapporto completo ma alcune tracce sul suo corpo fanno propendere gli investigatori per il compimento di abusi di carattere sessuale sul minore. È emerso tra l’altro che il 28enne da circa 20 giorni aveva fatto ritorno nel suo nucleo familiare dopo esserne stato allontanato per maltrattamenti e violenze di carattere sessuale ai danni della moglie. Con la convalida dell’arresto, l’uomo si trova in carcere a disposizione della magistratura.