Forte Prenestino, Cristiano Pitolli accoltella l’ex amico davanti alla fidanzata

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Maggio 2014 13:24 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2014 13:24
Forte Prenestino, Cristiano Pitolli accoltella l'ex amico davanti alla fidanzata

Vaniev Soslan e Cristiano Pitolli

ROMA – Ha ucciso a coltellate l’ex amico dinanzi agli occhi della fidanzata. Tutta colpa di una partita di droga acquistata ad agosto 2009. Cristiano Pitolli, il killer, 27 anni disoccupato di Frascati, e Vaniev Soslan, la vittima, 25 anni russo residente a Monte Porzio Catone, si conoscevano. La notte del primo maggio il primo ha accoltellato il secondo davanti al centro sociale del Forte Prenestino.

Maledetta fu quell’estate di cinque anni fa, a raccontare tutto agli inquirenti è stata la fidanzata della vittima. Era agosto del 2009, un gruppo di ragazzi decide di partire alla volta di Secondigliano per fare il pieno di roba: comprano hascisch, marijuana e cocaina, ma inciampano in una pattuglia. Uno dei ragazzi accusa l’altro per cercare di farla franca. Ma finiscono tutti nei guai.

A distanza di cinque anni Cristiano Pitolli ha presentato il conto al suo ex amico. “Hai fatto il mio nome”, avrebbe urlato prima di cercare la via della fuga. Ma alcuni ragazzi lo bloccano e solo l’intervento dei carabinieri lo salverà dal linciaggio. Vaniev Soslan è morto in ospedale, verso mezzanotte il suo cuore ha cessato di battere.