Forze dell’ordine in piazza: “Non abbiamo benzina, cittadini ci aiutino”

Pubblicato il 17 ottobre 2011 12:37 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2011 12:37

ROMA – Le forze dell’ordine scendono in piazza contro i tagli di 60 milioni di euro destinati all’ordine pubblico. Manifesteranno il 18 ottobre polizia, polizia penitenziaria, Corpo forestale e vigile del fuoco. Chiedono ora anche l’aiuto dei cittadini, che in cambio di contributi per acquistare la benzina necessaria alle volanti daranno tagliandi con scritto “Obbligazione per avere maggiore sicurezza, legalità e sviluppo”. Presidi e sit-in sono previsti in ogni città. La protesta a Roma si svolgerà dalle 10 alle 18 davanti a Camera e Senato.

I maggiori sindacati organizzatori della manifestazione hanno spiegato: “La nostra mobilitazione si rende necessaria perché il governo negli ultimi tre anni non ha tenuto fede ai vari impegni presi, riducendo i comparti sicurezza e soccorso pubblico sul lastrico. Appena tre giorni fa l’esecutivo ha tagliato altri 60 milioni di euro, nell’ambito del ddl stabilità, alle voci di bilancio destinate all’ordine pubblico e alle missioni”.

“Siamo davvero arrivati al game over. Entro poche settimane termineranno gli ultimi buoni benzina necessari per le nostre volanti, dopodiché non potremo più presidiare i quartieri della città. La responsabilità di tutto questo è del governo che ci costringe a questa clamorosa manifestazione, che potrebbe essere solo la prima di una lunga serie”, hanno poi aggiunto i rappresentanti dei sindacati.