Florian Pinggera, 19 anni, muore sull’Ortles, in Val Venosta a causa di una frana di sassi

Pubblicato il 18 agosto 2009 18:41 | Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2009 21:07

Doppia tragedia sulle montagne dell’Alto Adige.

Un giovane altoatesino di 19 anni è rimasto ucciso da una frana di sassi mentre stava scalando una cima e una persona è morta dopo essere precipitata con l’aliante nella zona del Corno del Renon.

Aveva sfruttato la splendida giornata di sole per compiere l’ascesa della Cima Vertana, montagna alta 3.514 metri nel gruppo dell’Ortles, Florian Pinggera, diciannovenne di Prato allo Stelvio. Partito all’alba da Solda assieme ad un amico di 25 anni, Pinggera durante la scalata della cresta nordovest a circa 3.300 metri di altitudine è stato investito da una frana precipitando nel vuoto per circa 200 metri. Immediato l’allarme lanciato da una cordata che ha visto l’incidente, ma per lo sfortunato rocciatore venostano non c’è stato nulla da fare.

Nel tardo pomeriggio un altro tragico incidente sull’altopiano del Renon. Un aliante è precipitato non distante dal Corno del Renon. Il bilancio è di un morto e una persona ferita in modo grave.