Francesco Bellavista Caltagirone a giudizio, accusa: evasione da 162 milioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2015 19:40 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2015 19:41
Francesco Bellavista Caltagirone a giudizio, accusa: evasione da 162 milioni

Francesco Bellavista Caltagirone a giudizio, accusa: evasione da 162 milioni

ROMA – Una frode da 162 milioni di euro. E’ per questa vicenda che è stato rinviato a giudizio l’imprenditore Francesco Bellavista Caltagirone assieme ad altre 15 persone. L’accusa è di associazione a delinquere finalizzata all’evasione fiscale. Gli accertamenti hanno consentito di portare alla luce una galassia societaria costituita da cinquanta imprese con sede formale non in Italia e presenti in Lussemburgo, a Cipro, nel Principato di Monaco, a Madeira, in Francia ed in numerosi paradisi fiscali oltreoceano (tra cui le Isole Vergini Britanniche e le Antille Olandesi), per lo più utilizzate dall’imprenditore per l’intestazione di beni mobili ed immobili sia in Italia che all’estero – nella esclusiva disponibilità sua e dei familiari.

Una maxifrode alle casse dello Stato che i pm di Roma quantificano in circa 162 milioni di euro. L’indagine nel marzo del 2013 portò gli uomini della Guardia di Finanza ad effettuare sequestri per oltre 145 milioni di euro. Di fatto l’imprenditore risultava al fisco come un nullatenente.