Francesco Facchinetti polemico su Instagram: “Fa più morti il coronavirus o il lockdown?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2020 15:21 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2020 15:22
francesco facchinetti, coronavirus

Francesco Facchinetti polemico su Instagram: “Fa più morti il coronavirus o il lockdown?”

Francesco Facchinetti dice la sua a proposito del coronavirus. E’ peggio essere contagiati o restare a casa per via del lockdown?

Francesco Facchinetti ha condiviso sul suo profilo Instagram un video in cui si chiede se sia peggio essere contagiati dalla pandemia o restare in casa.

Per chi è costretto a stare a casa, in molti casi scatta la depressione e la perdita di lavoro.

Per questa ragione, il figlio del tastierista dei Pooh spiega la sua posizione: “Tanti parlano ma nessuno fa la domanda giusta: ‘Fa più vittime il coronavirus o il lockdown?’ Non bisognerebbe scegliere tra queste due cose, non si può giocare con la vita delle persone”, ha dichiarato.

Una polemica che è diventata virale sui social network, tra chi sostiene il discorso del cantante e chi invece lo invita a n on sottovalutare il virus.

Il commento su Instagram e la replica dei follower

Queste le parole esatte di Francesco Facchinetti: “Non bisognerebbe scegliere tra queste 2 cose, non si può giocare con la vita delle persone. Ma se lo stato non aiuta i bisognosi, purtroppo, chi tra di loro non muore per il Virus rimarrà presto senza soldi…sempre che non sia già ora senza una lira!”

Le parole del presentatore e produttore scatenano diversi commenti articolati e lunghi. Eccone alcuni: “Leggo questi commenti e sento il tuo parere e invidio i miei coetanei che hanno optato per la ‘fuga dei cervelli’ sui morti non si scherza… “.

“E riguardo l’economia è un problema serio, serissimo ma è un altro problema, correlato ma non può essere risolto compromettendo la salute pubblica. Come spesso accade in Italia il problema è nel rispetto delle regole, che fa parte del nostro uso e costume, siamo bravi a lamentarci ma siamo i primi che non fanno nulla per risolvere la situazione”.

E ancora: “La colpa di certe misure sono a causa dell’incivilta delle persone. Se tutti avessero rispettato le regole e mantenuto distanze e maschere di certo non sarebbe così. Non é giusto dare la colpa al governo ognuno si deve assumere le proprie responsabilità” (fonte: Instagram).