Frecciarossa deragliato, tre possibili perché: velocità (290 km/h), scambio, carrello

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Febbraio 2020 10:48 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2020 12:24
Frecciarossa deragliato, tre possibili perché: velocità, scambio, carrello

Frecciarossa deragliato a Lodi (Ansa)

ROMA – Nel tratto che attraversa Livraga in provincia di Lodi, proprio dove il treno Av 9595 è deragliato, la linea ad alta velocità percorsa dai Frecciarossa raggiunge il picco delle sue possibilità. Corrono rapidissimi i convogli in quel punto, si toccano i 290 kmh. E la velocità non può essere esclusa a priori dalle cause, o perlomeno dalle concause, del disastro ferroviario.

Si analizza anche la presenza di un carrello o mezzo analogo sull’altro binario, carrello poi investito dalla motrice impazzita. Ma è sui lavori di manutenzione allo scambio della notte precedente, in particolare sulla sostituzione di un “deviatoio”, che si concentrano i maggiori indizi.

Questo l’esito delle prime, sommarie ricostruzioni della dinamica del deragliamento del Frecciarossa. Deragliamento che ha causato la morte dei due macchinisti e il ferimento di una trentina di passeggeri. 

Sostituito un deviatoio dello scambio la scorsa notte

Potrebbe essere stato un problema a uno scambio una delle cause che hanno portato, stamani alle 5.34, nel Lodigiano. Lo ‘sviamento’ del treno sarebbe avvenuto in corrispondenza di uno scambio, dove proprio la scorsa notte, o nella tarda serata di ieri, sarebbe stato sostituito un ‘deviatoio’. Ovvero un pezzo dello scambio stesso.

I lavori di manutenzione avvenuti questa notte nel tratto interessato dall’incidente del treno Frecciarossa 9595, a quanto si è appreso, hanno riguardato soltanto la manutenzione dell’azionamento dello scambio. Mentre non è stato toccato nulla rispetto al binario.

Per quanto riguarda i feriti, “non ci sono situazioni di particolari criticità” nonostante il treno sia deragliato “in un punto di grande velocità, lungo un rettilineo”. Lo ha detto Pietro Foroni, assessore alla Protezione Civile della Regione Lombardia.

Investito carrello dopo il salto del binario

Secondo le forze dell’ordine la motrice del convoglio, dopo essere sviata dai binari per cause ancora da chiarire, sarebbe uscita completamente dalla sede.Finendo prima contro un carrello o qualche mezzo analogo che si trovava su un binario parallelo. E poi contro una palazzina delle ferrovie, dove ha terminato la sua corsa. Il resto del convoglio avrebbe invece proseguito la corsa ancora un po’ con la seconda carrozza che ad un certo punto si sarebbe ribaltata. (fonte Ansa)