Frecciarossa, pendolari vincono: no multe fino a settembre senza prenotazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 luglio 2015 9:48 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2015 9:48
Frecciarossa, pendolari vincono: no multe fino a settembre senza prenotazione

Frecciarossa, pendolari vincono: no multe fino a settembre senza prenotazione (Foto LaPresse)

TORINO – Gli abbonati del Frecciarossa non saranno a rischio multe se trovati senza prenotazione almeno fino a settembre. I pendolari dell’alta velocità hanno vinto la loro battaglia contro l’obbligo di prenotazione introdotto da Trenitalia, che ora fa marcia indietro e sarebbe pronta a ripensare ad un abbonamento unico.

Federico Genta su La Stampa scrive che Trenitalia ha deciso di ascoltare le richieste dei pendolari e di rimandare le multe che sarebbero dovute scattare dal 16 luglio in caso di mancata prenotazione:

“8 euro di sanzione e soprattutto l’obbligo di scendere dal treno alla prima fermata disponibile. Poi c’è la promessa dell’imminente arrivo delle «prenotazioni multiple» per poter confermare la poltrona di mese in mese e semplificare gli attuali passaggi necessari a modificare una prenotazione. Infine il progetto più ambizioso, quello di un «abbonamento unico» Trenitalia-Ntv che consenta l’accesso indifferenziato sia ai treni Frecciarossa che Italo. Insomma, sembrano essere state finalmente prese in considerazione le richieste dei viaggiatori”.

Massimo Giorgini, manager tra i promotori del Comitato Pendolari Av, ha spiegato che si tratta di un passo importante:

“«A due settimane dall’introduzione del sistema di prenotazione obbligatoria è evidente la necessità che Trenitalia risolva i tanti problemi riscontrati: l’attuale situazione è insostenibile. Si tratta di un problema sociale: devono essere garantite flessibilità e certezza di mobilità, incrementando il numero di treni al servizio dei pendolari soprattutto nella fascia 18-19»”.