Frosinone, nigeriano picchia carabinieri: condannato e subito liberato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 maggio 2018 9:21 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2018 9:21
Frosinone, nigeriano picchia carabinieri: condannato e subito liberato

Frosinone, nigeriano picchia carabinieri: condannato e subito liberato

FROSINONE – Un nigeriano di 20 anni, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  un richiedente asilo, arrestato, processato per direttissima e condannato a due anni dopo aver aggredito un carabiniere è di nuovo libero. E, trattandosi di un richiedente asilo, non potrà essere espulso.

Il fatto, avvenuto a Frosinone, è stato denunciato anche da Matteo Salvini su Facebook: “Avendo problemi con il bancomat, Godsent Harmony, nigeriano ventenne, ieri a Frosinone ha pensato bene di aggredire gli impiegati dell’ufficio postale e di mandare all’ospedale un carabiniere, tentando anche di colpirlo con una spranga. Processato stamattina, è stato condannato ma subito rimesso in libertà, e non può essere espulso perché richiedente asilo. Roba da matti. Ma la musica presto cambierà!”.