Fumo. Negli ultimi 10 anni vendita di sigarette -25%

Pubblicato il 16 Settembre 2015 14:38 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2015 14:38
Sigarette

Sigarette

ROMA – Il numero di sigarette vendute in Italia è in calo negli ultimi anni, con una riduzione del 5,7% (quasi 2 pacchetti in meno al mese acquistati da ciascun fumatore) dal 2011.

Lo affermano i dati dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato presentati durante il lancio della campagna del ministero della salute contro il fumo.

La diminuzione delle vendite di sigarette negli ultimi 10 anni (2004-2013) è pari a circa il 25,1%, e per il 2012, per la prima volta in 10 anni, le vendite del tabacco trinciato (per le sigarette “fai da te”) sono leggermente diminuite (-0,7%).

“Per questa tipologia comunque dal 2004 le vendite sono più che quintuplicate – spiega il ministero – questo tipo di tabacco, che è arrivato a rappresentare il 5,1% del mercato (le sigarette il 92.8%), ha un costo inferiore rispetto alle sigarette ed è, quindi, particolarmente “appetibile per i giovani consumatori”.

Anche in Italia, hanno sottolineato gli esperti alla presentazione, sono stati condotti diversi studi che mostrano una riduzione degli eventi coronarici acuti tra il 2004 e gli anni successivi all’introduzione della legge che proibiva il fumo nei locali pubblici, con valori che vanno dal -4% al -13% dei ricoveri per infarto tra le persone in età lavorativa.