In Italia si torna a rubare: nel 2011 più 21% di furti, soprattutto in città

Pubblicato il 20 agosto 2012 10:18 | Ultimo aggiornamento: 20 agosto 2012 10:18

ladroROMA – In Italia si torna a rubare. O meglio, i furti non sono mai mancati ma ora, colpevole anche la crisi, sono aumentati notevolmente, soprattutto nelle città più floride del nord. Tornano soprattutto i topi d’appartamento: nel 2011 i furti nelle abitazioni sono cresciuti del 21% sfiorando i 205mila casi.

In generale nel 2011 sono cresciuti tutti i reati, del 5,4% e il totale dei delitti ha superato quota due milioni 760mila. Il “ritorno” soprattutto ai furti in appartamento è spiegabile in parte con la crisi economica tanto è vero che  a essere più colpite sono le aree metropolitane ricche come Milano, Rimini, Bologna, Forlì Livorno.

Bisogna aspettare un anno per vedere quali effetti avrà su questi dati gli ulteriori tagli al comparto dell’ordine pubblico stabiliti dalla spending review. I furti e i reati in genere continueranno a crescere?