Gabicce Mare, coppia omosessuale registra i figli allʼanagrafe: nuovo caso dopo Torino

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 aprile 2018 9:04 | Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2018 13:20
Coppia gay Gabicce Mare

Gabicce Mare, un’altra coppia omosessuale registra i figli allʼanagrafe (Ansa)

GABICCE MARE – Dopo il caso di Torino dive un bimbo, figlio di due mamme, è stato iscritto all’anagrafe arriva un nuovo caso. Accade a Gabicce Mare, comune sul litorale marchigiano. Qui, due gemellini figli di due padri sono stati registrati all’anagrafe.

I due uomini si sono uniti civilmente e hanno scelto di far nascere i loro bambini, una coppia di gemelli, un maschio e una femmina, negli Stati Uniti, fa sapere l’amministrazione. La coppia si è immediatamente recata presso i Servizi Demografici del Comune di Gabicce per trascrivere il provvedimento straniero di nascita dei due figli, con il supporto legale dell’avvocato Alexander Schuster del Foro di Trento, noto per seguire in Italia casi di questo tipo.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

I genitori, rispettivamente di 57 e 34 anni, sono italiani. I gemelli hanno invece la cittadinanza Usa per via dello ius soli che vige negli Stati Uniti, spiega il sindaco Domenico Parruzzi  che ha intrapreso con molta convinzione questo percorso, nonostante il vuoto normativo nel quale i servizi demografici si sono dovuti orientare.

E’ una disciplina ancora lacunosa, riferisce una nota del Comune, nella quale diventa determinante il ruolo dell’ufficiale di stato civile che riceve la richiesta di trascrizione dell’atto di nascita avvenuta all’estero. “Non si tratta solo del riconoscimento di diritti civili – sottolinea il sindaco – ma di un’azione di civiltà. Si parla della vita di due bambini e di una nuova famiglia che si è formata. La nostra epoca ci vede impegnati in battaglie per il riconoscimento dei diritti, quindi non possiamo esitare di fronte ad una svolta epocale come il riconoscimento legittimo di figli nati da famiglie omogenitoriali”. “Ora che insieme a Torino – osserva – anche Gabicce Mare ha acceso i fari su questo nuovo assetto di famiglia, ci si aspetta che la legge affronti il tema con urgenza con i dovuti adeguamenti normativi”.