Gabriele Defilippi torna in carcere: aveva ottenuto i domiciliari perché positivo al covid-19

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2020 11:44 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2020 11:45
Gabriele Defilippi in carcere dopo essere guarito dal coronavirus

Gabriele Defilippi in carcere dopo essere guarito dal coronavirus (Foto archivio ANSA)

TORINO – Gabriele Defilippi torna in carcere per scontare la condanna  a 30 anni per l’omicidio di Gloria Rosboch.

De Filippi era uscito dal carcere di Torino e assegnato ai domiciliari dopo essere risultato positivo al coronavirus.

L’uomo è stato condannato dai giudici della Cassazione in via definitiva con l’accusa di aver ucciso la sua insegnante, la Rosboch, il 13 gennaio 2016.

Il corpo della donna fu trovato solo un mese dopo il delitto.

Gabriele De Filippi positivo al covid-19

Defilippi era risultato positivo al covid-19 dopo un tampone svolto i primi di aprile.

Per questo motivo, il tribunale di Sorveglianza di Torino aveva stabilito la sua scarcerazione e disposto gli arresti domiciliari.

Il detenuto ha così passato un periodo in isolamento presso un alloggio a Torino messo a disposizione dalla madre, Caterina Abbattista.

Dopo l’esito negativo di due tamponi, i giudici del tribunale di Sorveglianza di Torino il 27 maggio hanno disposto che Gabriele Defilippi tornasse in carcere.

L’uomo è stato quindi prelevato dai carabinieri della stazione Borgo Dora, che lo hanno riportato in prigione.

Omicidio Gloria Rosboch, la condanna per De Filippi

Il giovane è stato condannato lo scorso dicembre in Cassazione a 30 anni per l’omicidio della sua ex insegnante Gloria Rosboch, scomparsa il 13 gennaio 2016.

La donna fu ritrovata cadavere un mese dopo, il 19 febbraio, in una vasca di scolo, nei boschi di Rivara, in Canavese.

Defilippi le aveva promesso di rifarsi una vita insieme in Francia, ma in realtà erano solo bugie per portarle via 147mila euro.

La professoressa aveva capito il raggiro e lo aveva denunciato per truffa. Gabriele Defilippi insieme al complice Roberto Obert, l’aveva uccisa. (Fonte: ANSA)