Gaia Von Freymann, il padre: “Adesso non ho ragioni per andare avanti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Dicembre 2019 14:40 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2019 14:40
Gaia

Gaia, una delle due sedicenni investita e uccisa a Roma nella notte tra sabato e domenica

ROMA – “Adesso non ho ragioni per andare avanti, Gaia era la mia forza dopo l’incidente che avevo subito”. Queste le parole del padre padre di Gaia, una delle due ragazze morte investite la notte tra sabato e domenica in Corso Francia.

“E’ molto provato – afferma l’avvocato della famiglia, Giovanni Maria Giaquinto – Nel 2011 ha subito un grave incidente in moto, all’Eur, che lo ha costretto sulla sedia a rotelle. Questa tragedia ha un risvolto ancora più drammatico perché colpisce un uomo già provato duramente. Questa mattina l’ho sentito. Questa notte non ha chiuso occhio, è distrutto per quanto accaduto”.

Arrivato a Roma quando aveva 5 anni da Helsinki, Edward, il padre di Gaia, nel 2011 perse l’uso delle gambe dopo un incidente in moto. “Queste strade maledette – dice ora la zia di Gaia – forse è il karma della famiglia, due incidenti così…”.

“Gaia aveva già la valigia pronta –  racconta la zia – nella sua cameretta, stava per partire con la mamma per le vacanze. Questione di giorni, un viaggio in Europa, per riposarsi, approfittando della pausa dalle lezioni”.

“Ricordo – continua – di avere ricevuto un messaggio alle 4 di notte da mio fratello. Gaia è andata in cielo, c’era scritto. Nella confusione, data l’ora, ho pensato fosse un modo per dire che era partita in aereo, un modo un po’ melodrammatico magari. Poi ci siamo sentiti con Edward. E ho capito tutto”.

“I genitori si erano separati quando era ancora piccola – continua a raccontare – poi l’incidente in moto del padre, otto anni fa. Cose che segnano. Lei viveva con la mamma, ma ha sempre avuto la forza di reagire, di trovare il sorriso anche nei momenti più duri”.

Fonte: Ansa, Il Messaggero.