Gallipoli, daspo per 7 tifosi: non per rissa, hanno paragonato avversari neri a scimmie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 ottobre 2018 16:59 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2018 19:57
Gallipoli, daspo per 7 tifosi: non per rissa, hanno paragonato avversari neri del Mesagne a scimmie

Gallipoli, daspo per 7 tifosi: non per rissa, hanno paragonato avversari neri a scimmie (foto d’archivio Ansa)

MESAGNE – Daspo per i tifosi che hanno insultato gli avversari di colore col verso delle scimmie. Sette tifosi del Gallipoli hanno ricevuto il provvedimento di espulsione dagli stadi oer aver insultato, mimando la gestualità delle scimmie, due calciatori di colore del Mesagne (Brindisi), durante una partita del campionato di Eccellenza. Tutti, inoltre, sono stati denunciati per atti di discriminazione per motivi razziali. I provvedimenti, che impongono il divieto di assistere a manifestazioni sportive per un periodo di cinque anni, sono stati emessi dal questore di Brindisi, Maurizio Masciopinto.

Le indagini sono state condotte dai poliziotti del commissariato di Mesagne, in collaborazione con la Digos di Brindisi e il commissariato di Gallipoli. I fatti risalgono al 16 settembre scorso e si sono verificati allo stadio “Guarini” di Mesagne. Erano presenti circa cinquanta sostenitori della squadra ospite: si levarono dalla curva ripetuti ululati e mugugni, imitando il verso e la postura della scimmia, all’indirizzo di due giocatori di colore della squadra avversaria. Fu l’arbitro ad annotare sul referto quanto accaduto, sì da determinare una multa da 500 euro per la squadra jonica. Dai fotogrammi sono stati poi individuati gli autori, ultrà gallipolini, di età compresa tra i 20 e i 32 anni.