Gallipoli: incendio a Punta Pizzo, vicino agli hotel Costa Brada e Le Sirenè

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Settembre 2019 13:06 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 13:06
Gallipoli, incendio nell'area di Punta Pizzo, vicino agli hotel Costa Brada e Le Sirenè

Gallipoli, l’incendio di luglio a Punta Pizzo nella foto Ansa

ROMA – Un grosso incendio nella zona di Gallipoli, in provincia di Lecce: il rogo si è sviluppato in una vasta area di canneto e bassa macchia, sulla costa ionica. Il rogo ha colpito un’area che si affaccia su due grandi insediamenti alberghieri, gli hotel Costa Brada e Le Sirené.

A scopo precauzionale i parcheggi riservati al personale sono stati liberati dalle auto in sosta. Sul posto sono al lavoro due squadre dei vigili del fuoco e personale dell’Agenzia regionale Arif. Le operazioni di spegnimento sono ostacolate dal vento. Il fumo si sta dirigendo verso la statale 101 Lecce- Gallipoli. É stato richiesto l’intervento di un canadair.

Circa 10 ettari di bosco, canneto e macchia mediterranea sono andati in fumo a causa dell’incendio divampato nel Parco naturale di Punta Pizzo, non distante da una zona alberghiera già colpita da un vasto incendio il 10 luglio scorso.

L’incendio di luglio a Gallipoli.

A luglio un incendio era scoppiato nel parco naturale di Punta Pizzo, e nelle operazioni di bonifica era stato trovato un corpo carbonizzato. L’incendio è partito dalla litoranea vicino a un parcheggio abusivo sequestrato anni fa alla criminalità organizzata e oggetto di tre incendi nelle ultime due settimane.

Le fiamme avevano distrutto la vegetazione lato mare, quella più sensibile, nei 12 metri verso la scogliera dove crescono i ginepri. Ingente il danno ambientale per Maurizio Manna, di Legambiente. Un Canadair ha aiutato i Vigili del fuoco bloccando il fronte delle fiamme, giunte a lambire l’albergo Le Sirenè, che è stato evacuato, con gli ospiti fatti scendere nella hall. (Fonti Ansa e Agi).