Roma, uomo si uccide lanciandosi sotto la metro a Garbatella

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2019 8:22 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2019 8:22
Roma, uomo si uccide lanciandosi sotto la metro a Garbatella

I Vigili del Fuoco durante le operazioni di soccorso a Garbatella

ROMA – Un 62enne romano, in cura al Cim di Tor Marancia, si è suicidato lanciandosi sotto un treno della metro B a Garbatella. È successo ieri, lunedì 28 ottobre, intorno alle 16:30. Sul posto sono giunti i poliziotti che hanno ascoltato i testimoni e visionato i filmati delle telecamere.

Secondo i primi riscontri, l’uomo era sulla banchina quando, al sopraggiungere del treno che viaggiava in direzione Rebibbia, si è lanciato sui binari. Fatale l’impatto con il convoglio, nonostante il tentativo di frenata del macchinista.

Atac, per permettere i rilievi dopo l’incidente mortale, ha sospeso la tratta tra Castro Pretorio e Laurentina, in entrambe le direzioni, attivando le navette bus sostitutive per tutta la tratta in questione.

“Episodi tragici come questi possono essere evitati. A tutela dell’incolumità dei passeggeri chiediamo di dotare le linee A e B della metro di barriere di sicurezza identiche a quelle installate sulla linea C e presso le stazioni metropolitane di altri paesi europei, barriere che si aprono solo dopo l’arrivo del treno e che impediscono ai passeggeri di finire accidentalmente o volontariamente sulle rotaie”, ha affermato in una nota il presidente Codacons, Carlo Rienzi.  

Fonte: ROMA TODAY