Garlasco, Alberto Stasi e le 2 foto del braccio graffiato poche ore dopo l’omicidio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 settembre 2014 9:13 | Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2014 9:15
Alberto Stasi

Alberto Stasi

ROMA – Una recente perizia ha trovato Dna maschile sotto le unghie di Chiara Poggi, la 26enne uccisa a Garlasco il 13 agosto 2007. E ora spuntano altri particolari su Alberto Stasi, accusato per l’omicidio della fidanzata.

Alberto Stasi aveva due piccoli graffi su un avambraccio Alberto Stasi quando, il 13 agosto 2007, si presentò alla stazione dei carabinieri di Garlasco riferendo di aver appena trovato la fidanzata Chiara Poggi morta sulle scale di casa.

Il particolare, come scrive La Stampa, non era sfuggito a un brigadiere che decise di scattargli 2 foto.

Ora su quelle immagini – scrive Claudio Bressani della Stampa – mai prese in seria considerazione, si potrebbe concentrare l’attenzione nel processo d’appello bis in corso a Milano, dopo che la Cassazione ha annullato le assoluzioni di Stasi in primo e secondo grado. Il brigadiere, Luigi Pennini, è stato interrogato nelle scorse settimane dal sostituto procuratore generale Laura Barbaini, che ha avviato nuove approfondite indagini per ripercorrere le prime fasi di un’inchiesta segnata da troppe lacune ed errori. Il sottufficiale ha riferito di quei graffi e li ha provati con una foto che ha consegnato al magistrato.