Garlasco: Chiara scrisse menù per convivenza con Alberto Stasi

Pubblicato il 8 Ottobre 2009 20:09 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2009 20:09

Due fogli di quaderno scritti a mano da Chiara con il menù per i giorni di convivenza con Alberto a Garlasco nella villetta dove il 13 agosto di due anni fa è poi stata uccisa.

Questi appunti non fanno parte però degli atti del processo in cui Stasi è imputato per l’omicidio della fidanzata: l’avvocato Gianluigi Tizzoni, legale dei Poggi, ne aveva chiesta l’acquisizione proprio il giorno in cui la difesa del giovane aveva proposto il rito abbreviato, ma il giudice Stefano Vitelli aveva respinto l’istanza.

La richiesta dell’avvocato Tizzoni era stata avanzata proprio per dimostrare come era stato programmato tra i due fidanzati un periodo di convivenza e per dimostrare come Chiara tenesse ad Alberto, mentre lui invece «era preso dai suoi impegni e hobby». E di questo periodo di convivenza e delle aspettative che la ragazza aveva è anche dimostrato dai messaggi che Chiara aveva inviato a due sue amiche, vicine di casa, poco prima che Alberto ritornasse dall’Inghilterra.