Garlasco/ Sul luogo del delitto: un’ora nella casa di Chiara Poggi senza Alberto Stasi

Pubblicato il 23 maggio 2009 19:16 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2009 19:16

Sopralluogo nella casa del delitto con i brividi. Il gup del Tribunale di Vigevano Romano Vitiello è stato un’ora a Garlasco nella villa della famiglia Poggi, per ricostruire dal vivo l’ambiente nel quale fu uccisa Chiara, la figlia di 27 anni, trovata cadavere dal fidanzatino Alberto Stasi, quasi due anni fa.

Il sopralluogo ha impressionato molto tutti gli inquirenti: il luogo è rimasto intatto. Per ricostruire esattamente il clima e i movimenti dell’assassino, il giudice ha addirittura fatto accendere la tv.

Stasi, imputato del crimine, ha sempre sostenuto che quandò entrò in casa il televisore era acceso. L’ex fidanzato non ha voluto prendere parte al sopralluogo.