Il sindaco che proibisce i gavettoni a Ferragosto: “C’è la siccità”

Pubblicato il 14 agosto 2012 14:10 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2012 14:10

SCARLINO (GROSSETO)- Gavettoni proibiti a Ferragosto, causa siccità. E chi sgarra paga una multa da 50 euro. Succede a Scarlino, in provincia di Grosseto, dove il provvedimento anti gavettoni porta la firma del sindaco locale, Maurizio Bizzarri.

Motivo? Il primo cittadino lo spiega su Facebook: ”Vista l’emergenza idrica, i ragazzi non me ne vorranno se con questa ordinanza viene specificatamente vietato e sanzionato ogni utilizzo dell’acqua potabile, anche da utenza privata, diverso da quello domestico, alimentare ed igienico”. L’atto del sindaco è un’integrazione ad un’ordinanza del 2009 che già disciplinava la limitazione dell’uso dell’acqua potabile.

Con la nuova disposizione ”del 14 agosto 2012 – spiega una nota del Comune – oltre a ordinare la disattivazione di rubinetti e approvvigionamenti pubblici di acqua potabile” viene aggiunto il nuovo divieto. ”In occasione del Ferragosto vige l’usanza del gavettone d’acqua” ha ricordato il sindaco su Facebook, aggiungendo: ”La sanzione prevista dal Testo Unico e’ 50 euro, ma sono sicuro che tutti saranno responsabili e che prevarra’ il buon senso”. .