Gay: Arcigay contro il criminologo Francesco Bruno

Pubblicato il 10 dicembre 2009 13:08 | Ultimo aggiornamento: 10 dicembre 2009 13:59

gayL’Arcigay invierà nei prossimi giorni un esposto all’Ordine nazionale dei Medici «perché sia fatta ulteriore chiarezza e siano presi provvedimenti» nei confronti dello psichiatra e criminologo Francesco Bruno.

Secondo quanto rifersice l’Arcigay, infatti, Bruno avrebbe rilasciato su un sito cattolico, www.pontifex.roma.it, affermazioni che l’associazione definisce «anti scientifiche» e «aberranti».

«Io ero e resto della convinzione che la omosessualità sia una patologia, una anormalità della sessualità e quindi un disturbo – avrebbe affermato Bruno- un distacco dalla realtà e non ci piove sul fatto che la sessualità abbia come primo e principale scopo la riproduzione della specie. Ora non è possibile questo evento nell’atto sessuale tra persone del medesimo sesso».

Per l’Arcigay, «nel ribadire le già conosciute posizioni anti scientifiche in materia di omosessualità, il dottor Bruno esprime tutto il suo disprezzo rispetto alle posizioni assunte dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalla comunità scientifica internazionale». Il criminologo, continua l’associazione, «si lancia in opinioni improntate a una ricostruzione in termini patologici e meramente comportamentali dell’omosessualità, e di fatto, nega la naturalità dell’omosessualità e la sua dimensione affettiva arrivando a definire la stessa una patologia».