Gay suicida a Roma, viceministro Cecilia Guerra: “Siamo responsabili”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Ottobre 2013 20:34 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2013 20:34
Gay suicida a Roma, viceministro Cecilia Guerra: "Siamo responsabili"

Maria Cecilia Guerra (Foto Lapresse)

ROMA – Gay di 21 anni suicida a Roma,per il viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità, Maria Cecilia Guerra “le responsabilità sono di tutti”.

“Provo un dolore profondo per lui, che ha deciso di rinunciare a vivere perché si sentiva ‘sbagliato’, e sono vicina alla sua famiglia”, ha detto Guerra, che non si tira indietro rispetto a quelle che giudica ”le responsabilità di tutti” nei confronti di questo dramma.

Secondo un dato emerso in questi anni il 30% dei giovani che si uccidono lo farebbe a causa della propria omosessualità, per la paura e per l’esperienza di essere rifiutato. “Sono numeri impressionanti che devono spingerci ad agire. Tutti abbiamo responsabilità, ciascuno a suo modo: le istituzioni, la scuola, la famiglia, i mass-media, e non voglio certo sottrarmi alle mie. Sono ben consapevole che è necessario fare molto di più”.