Gennaro De Tommaso, “Genny ‘a carogna’ condannato a 18 anni di carcere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Novembre 2018 11:00 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2018 11:00
Gennaro De Tommaso, "Genny 'a carogna' condannato a 18 anni di carcere (foto Ansa)

Gennaro De Tommaso, “Genny ‘a carogna’ condannato a 18 anni di carcere (foto Ansa)

ROMA –  Gennaro De Tommaso, da tutti conosciuto come “Genny ‘a carogna”, è stato condannato a 18 anni di carcere per il reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Lo riporta il Corriere del Mezzogiorno.

Gennaro De Tommaso diventò famoso il il 3 maggio del 2014 quando, durante la finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, dettò i tempi della trattativa tra forze dell’ ordine, calciatori e responsabili della Federazione per far iniziare la partita. Poco prima infatti fu ferito gravemente il tifoso napoletano Ciro Esposito (che poi morì un mese dopo). 

Per la corte “Genny ‘a carogna” era a capo di un gruppo di importatori di cocaina dal Sudamerica e controllava, dirigendola in prima persona, la paranza dei «Mastiffs» del centro storico, che a piazza Bellini vendeva (e tutt’ ora i componenti lo fanno) «bombette» a 50 euro.

La droga arrivava a Napoli in camion direttamente dalla Spagna e ad incastrarlo sono state le intercettazioni telefoniche. Il gup Claudio Marcopido ha accolto le richieste della Dda e inflitto, in totale, oltre un secolo e mezzo di carcere agli altri quindici imputati, tra i quali lo zio Gaetano (16 anni) e il factotum Giovanni Orabona (20 anni).