Genova/ A giudizio il medico di Chiavari Mauro Amisano: la sua dieta di farmaci avrebbe fatto morire Giampiero Malabaila, per un attacco di cuore

Pubblicato il 18 Luglio 2009 11:53 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2009 11:53

Il giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Chiavari ha rinviato a giudizio il medico chiavarese Mauro Amisano,  sospettato di aver prescritto una dieta a base di farmaci all’imprenditore sarzanese Giampiero Malabaila, morto nel novembre del 2006 per un attacco di cuore.

Il professionista di Chiavari dovrà difendersi dall’accusa di omicidio colposo: la procura chiavarese sostiene che esista una correlazione tra i medicinali prescritti e l’arresto cardiaco. La difesa ribatte che nell’organismo della vittima non furono trovate tracce di medicinali.

La prima udienza del processo è stata fissata per il 17 novembre, di fronte al giudice Roberto Pasca. Giampiero “Chicco” Malabaila morì il 17 novembre del 2006 sulla corsia sud dell’A12. Stava rientrando a Sarzana da Firenze dove si era recato per assistere alla cerimonia in memoria di suo fratello, deceduto dieci anni prima. All’altezza del casello di Massa, l’imprenditore fu colpito da infarto, riuscì ad accostare l’auto, ma quando arrivarono i soccorsi era già morto.