Genova, allarme bomba a Palazzo Tursi. “Siamo Br, liberate Cesare Battisti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2019 12:56 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2019 12:57
Genova, allarme bomba a Palazzo Tursi. "Siamo Br, liberate Cesare Battisti"

Genova, allarme bomba a Palazzo Tursi. “Siamo Br, liberate Cesare Battisti” (Nella foto Ansa, Palazzo Tursi)

GENOVA  – Allarme bomba a Palazzo Tursi, sede degli uffici del Comune di Genova, intorno alle 10 di mattina di martedì 16 gennaio. Qualcuno ha chiamato dicendo di parlare a nome delle Brigate Rosse: “Br, alle 11 esploderà una bomba a Palazzo Tursi. Liberate Cesare Battisti”, con riferimento all’ex terrorista dei Pac (Proletari armati per il comunismo) arrestato due giorni fa in Bolivia e adesso in carcere in Sardegna. 

L’edificio è stato evacuato e via Garibaldi chiusa al transito. Sul posto sono arrivati i carabinieri con gli artificieri e gli uomini della Digos. La segnalazione della probabile presenza di un ordigno è arrivata ai carabinieri. 

Il sindaco, Marco Bucci, non ha voluto lasciare l’ufficio. “L’orario dell’esplosione è passato, io ho da lavorare”, ha detto ai carabinieri.

L’allarme è rientrato poco dopo. Dopo la bonifica degli artificieri i dipendenti sono stati fatti rientrare. “Non ci faremo intimidire, il piano di evacuazione ha funzionato alla perfezione. Ora attendiamo gli esiti dell’intervento delle forze dell’ordine”, ha detto l’assessore alla sicurezza Stefano Garassino.