Genova: bimbo di 8 mesi morto per ferita alla testa, indagata la madre

Pubblicato il 16 Marzo 2010 17:50 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2010 20:38

Sono indagati per omicidio volontario del bambino di otto mesi la madre, Caterina Mathas, di 26 anni, e il suo compagno Gianantonio Rasero. Lo ha confermato ai cronisti l’avvocato della donna, Igor Dante, il quale ha però precisato che l’accusa non è stata ancora contestata alla coppia, tuttora trattenuta negli uffici della squadra mobile di Genova in attesa di un secondo, formale interrogatorio.

Caterina Mathas, una genovese disoccupata e incensurata, ha negato con decisione di aver fatto del male al figlio. Ha raccontato alla polizia di aver dormito la notte scorsa in casa del compagno, che abita da un paio di mesi nel residence.

Quando si è svegliata ha trovato esanime il bambino, che dormiva in un lettino. Quindi, con il compagno, l’ha portato in ospedale. Per la donna, che è stata colta da choc negli uffici della questura, ed il suo compagno è previsto ancora un lungo interrogatorio da parte del pm Marco Airoldi con la collaborazione del capo della squadra mobile Gaetano Bonaccorso e della dirigente della sezione omicidi Alessandra Bucci.

Il bambino, nato nel luglio del 2009, è stato portato in fin di vita martedì mattina, alle 11.15, all’Ospedale pediatrico Gaslini di Genova, dove avevano riscontrato sulla nuca i segni di una profonda lesione.