Genova: clochard pestati con bastoni e catene alla stazione Quinto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 giugno 2015 20:36 | Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2015 20:36
Genova: clochard pestati con bastoni e catene alla stazione Quinto

Foto d’archivio

GENOVA – A un anno e mezzo dal pestaggio di un gruppo di clochard avvenuto in piazza Piccapietra, nel cuore di Genova, altri due senzatetto sono stati picchiati a colpi di bastoni, catene e cocci di vetro da un gruppo di almeno sei persone. L’aggressione questa volta è avvenuta alla stazione di Quinto, la notte tra mercoledì e giovedì scorsi. I due senza fissa dimora, italiani di 32 a 40 anni, hanno raccontato di essere stati sorpresi mentre dormivano all’interno di una saletta d’attesa lungo il binario 2.

Gli incappucciati si sarebbero avvicinati urlando “Barboni di me…, andate via. Non dovete stare qua”. Dopo le urla sono spuntate le catene e i bastoni. Uno dei clochard è riuscito a scappare ma è stato inseguito lungo i binari, bloccato e picchiato. L’altro è stato pestato sul posto. Poi la fuga. I due senzatetto sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale San Martino. Il più giovane è stato dimesso subito con una prognosi di 15 giorni, mentre il secondo è ancora ricoverato: ne avrà per 20 giorni.

Gli inquirenti non escludono alcuna pista: dal raid punitivo per screzi precedenti tra homeless, alla bravata di un gruppo di ragazzi ubriachi appena usciti da uno dei locali vicini, fino alla spedizione xenofoba. Il pestaggio sarebbe stato ripreso da alcune telecamere della stazione. Le immagini sono adesso al vaglio degli investigatori per risalire agli autori. Secondo quanto emerso ci sarebbe anche un testimone che ha chiamato la polizia dopo aver sentito le urla di aggressori e pestati.

5 x 1000