Genova: donne e tecnici nella nuova giunta Doria

Pubblicato il 30 Maggio 2012 11:36 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2012 11:58

GENOVA – Rivoluzione aveva annunciato e rivoluzione ha fatto il nuovo sindaco di Genova Marco Doria, che mercoledì ha presentato una giunta piena di volti nuovi: su undici assessori, sette sono tecnici e solo quattro politici (tre del PD, uno di SEL).

La maggioranza sono donne (sei) e tra i tecnici due sono docenti universitari. ”Ho scelto in autonomia e in solitudine e mi assumo tutta la responsabilita’ per la squadra che propongo ai cittadini genovesi per guidarli in questa fase difficile” ha detto.

Il sindaco Doria ha tenuto per sé le deleghe agli organi istituzionali, all’avvocatura, alla comunicazione, agli strumenti per la partecipazione dei cittadini e alle politiche europee e internazionali.

Il vice sindaco e assessore all’urbanistica è Stefano Bernini (PD) già presidente di municipio. I componenti della giunta sono: Annamaria Dagnino (mobilità e traffico) assessore provinciale uscente iscritta al PD, Pino Boero (scuole, sport e giovani) prorettore dell’università di Genova da cui si dimette, Paola D’Ameri (politiche sociosanitarie e casa) docente di economia all’università di Genova, da cui si dimette, e presidente della Onlus Sole e Luna, Elena Fiorini (legalità e diritti) avvocato, Gianni Crivello (lavori pubblici) già presidente di municipio iscritto a SEL, Carla Sibilla (cultura e turismo) direttrice generale dell’Acquario di Genova che si dimette dall’incarico, Francesco Oddone (sviluppo economico) responsabile di Datasiel da cui si dimette, Valeria Garotta (ambiente), ingegnere, iscritta al PD, Franco Miceli (finanze) assessore uscente al bilancio, Isabella Lanzone (personale), avvocato, direttrice del personale della Asl di Udine da cui si dimette.