Genova: finge di affittare un appartamento e stupra la cliente

Pubblicato il 20 maggio 2010 11:58 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 11:58

Un tunisino di quarantanove anni, pregiudicato, è stato arrestato  ieri sera a Genova, nel quartiere di Marassi, dagli uomini delle volanti della Questura  per stupro e tentata estorsione.  L’individuo ha costretto una brasiliana di venticinque anni, madre di due bambini, a subire atti sessuali, approfittando di lei all’interno di un locale che la donna stava visitando per affittarlo.

In realtà, secondo gli inquirenti,  l’intenzione di locare alla giovane brasiliana  l’abitazione  era  stato solo un pretesto del tunisino per attirarla a casa propria. In un primo momento, però, la donna si era presentata con un amico, rovinando i piani al malintenzionato che ha cercato di ricreare “l’occasione” sottraendole di soppiatto uno zaino ed estorcendole un nuovo appuntamento, minacciandola di non restituirle il permesso di soggiorno suo e dei suoi figli, contenuti nello zaino.

Quando la donna si è presentata all’appuntamento, l’uomo non aveva lo zaino con sè, l’ha attratta in casa e l’ha aggredita. La vittima è riuscita a divincolarsi e a scappare rivolgendosi alla Polizia. Le informazioni raccolte hanno però permesso l’individuazione tempestiva dell’autore dei reati ed il suo arresto.