Genova, “Guido Rossa infame”: scritte di insulti al sindacalista ucciso dalle Br

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2019 11:51 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2019 11:51
Genova, "Guido Rossa infame": scritte di insulti al sindacalista ucciso dalle Br

Genova, “Guido Rossa infame”: scritte di insulti al sindacalista ucciso dalle Br (Foto archivio Ansa)

GENOVA – Insulti a Guido Rossa oggi a Genova, nel giorno della commemorazione del sindacalista della Cgil ucciso 40 anni fa dalle Brigate Rosse. “Guido Rossa infame” e “Marta Cagol, Tino Viel, Gianfranco Zoia vivono” sono due delle scritte fatte trovare questa mattina, 23 gennaio, in Salita Santa Brigida a Genova.

La scelta del luogo non è casuale: l‘8 giugno 1976 le Brigate Rosse uccisero proprio in Salita Santa Brigida Francesco Coco, Procuratore generale di Genova, e i due uomini della scorta, Giovanni Saponara e Antioco Deiana. Quell’omicidio è stato il primo di un magistrato compiuto dalle Br in Italia.

A Genova oggi si trova anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarello, atteso all’ex stabilimento Ilva di Cornigliano per partecipare alla commemorazione di Rossa. 

Il capo di Stato è stato accolto all’aeroporto dalla prefetto Fiamma Spena, dal governatore della Liguria, Giovanni Toti, dal sindaco di Genova, Marco Bucci, da esponenti del sindacato e dalle autorità militari e civili.

E’ la quarta visita in un anno del presidente della Repubblica a Genova. Mattarella era stato in città il 15 maggio per gli 80 anni dell’ospedale pediatrico Gaslini, era tornato il 19 agosto per i funerali di Stato delle 43 vittime causate dal crollo del ponte Morandi e il 24 settembre aveva visitato il Salone nautico.