Genova, in attesa di processo svaligia negozi: “Mi annoiavo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Novembre 2015 14:46 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2015 14:49
Genova, in attesa di processo svaligia negozi: "Mi annoiavo"

Genova, in attesa di processo svaligia negozi: “Mi annoiavo”

GENOVA – Si annoiava in casa, ad aspettare un processo per direttissima per un tentato furto commesso la sera stessa. E così Dario Saitta, 30 anni, ha pensato bene di passare la notte svaligiando negozi anziché dormire a casa dove doveva restare per i domiciliari.

E’ successo a Genova, tra San Fruttuoso e Foce. Domenica sera l’uomo era stato fermato dai poliziotti dopo un tentato furto per le vie del centro. Fermato in flagrante, i poliziotti lo hanno portato in Questura e il magistrato di turno ne ha disposto il processo per direttissima, come succede in questi casi, e l’ha fissato per lunedì mattina.

Dario doveva passare quindi la notte ai domiciliari. Ma a casa non ci è rimasto, anzi. E’ sceso in strada e ha iniziato a svaligiare alcuni negozi del centro città. Prima uno, poi l’altro, una serie di colpi eseguiti con tutta calma. I poliziotti però l’hanno riacciuffato ancora una volta, e stavolta non per un tentativo di furto.

Ora il processo avrà un’accusa più pesante ma quello che stupisce è la giustificazione che Saitta ha dato agli agenti per quella nottata passata a far furti per i negozi del centro: “A casa mi annoiavo e non riuscivo a prendere sonno”.