Genova: si lancia con il figlio dal quarto piano. Lei muore, il bimbo è grave

Pubblicato il 27 settembre 2012 11:43 | Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2012 13:53

(Foto Ansa)

GENOVA – Si è buttata con il figlio dal quarto piano: è morta così sul colpo Margarita Soledad Alania, peruviana di 43 anni. Il figlio di 4 anni è in gravi condizioni, ma non è morto. Il fatto è accaduto a Genova, in un palazzo di via Carducci, la mattina del 27 settembre. La donna era uscita dallo studio di un legale, Giovanni Gramatica, secondo alcune testimonianze raccolte sul posto, ed aveva in precedenza litigato con il marito. Il figlio di 4 anni è stato intubato, stabilizzato e portato al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico Gaslini.

La donna prima ha lanciato il figlio dalla finestra dello studio legale che affaccia sul cavedio del palazzo, poi ha letto un passo della Bibbia e si è gettata. La scena si è svolta sotto gli occhi attoniti della segretaria dello studio, come ha raccontato l’avvocato: “La segretaria ha fatto accomodare la cliente nella sala d’aspetto dove ha atteso circa 30 minuti. A un certo punto ha visto la donna, che era nervosa fin dall’arrivo, alzarsi dalla sedia e gettare il bambino fuori dalla finestra. Un attimo dopo si è gettata anche lei”.

Maragarita era sposata con un umo di Savona di 51 anni ed alla base della tragedia vi sarebbero proprio i difficili rapporti della coppia.  Nel 2011 la donna si era trasferita in Perù portando con sé il bambino. Il marito, per questo, l’aveva denunciata per sottrazione di minore. Secondo il legale della peruviana, i due si erano poi riconciliati e l’uomo aveva ritirato la querela. Ultimamente i rapporti si erano nuovamente incrinati e la donna aveva annunciato di volersi separare e aveva denunciato il marito per molestie al figlio.