Genova, andavano dal mago per sapere se era il giorno giusto per il colpo: 2 arresti

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 maggio 2018 19:14 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2018 19:15
Genova, andavano dal mago per sapere se era il giorno giusto per il colpo: 2 arresti

Genova, andavano dal mago per sapere se era il giorno giusto per il colpo: 2 arresti

GENOVA – Andavano dal mago per sapere se era la giornata buona per mettere a segno i loro colpi. Così la polizia [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] è riuscita ad individuare e arrestare un 33enne romano e un 31enne di Bergamo ritenuti responsabili di tre rapine commesse in supermercati di varie zone di Genova.

I due, secondo l’accusa, erano entrati in un circolo virtuoso. Gli accertamenti dei poliziotti avrebbero infatti permesso di scoprire che i due presunti rapinatori, per giunta tossicodipendenti, agivano perché avevano bisogno di ingenti quantità di denaro per l’acquisto di droga, ma anche e soprattutto per pagare gli stessi rituali esoterici di un santone cui si erano affidati.

L’indagine era scattata dopo due assalti compiuti nel marzo scorso: i due erano soliti entrare in azione armati di pistola e con il volto coperto da caschi da motociclista. Il primo al Doro di via Pinetti, il secondo al Carrefour di via Fereggiano, sventato dalla cassiera che, pur sotto la minaccia dell’arma, si rifiutò di aprire la cassa costringendo i rapinatori alla fuga.

Era un santone che interpretando i loro sogni faceva capire loro se la giornata era propizia per guadagnare dei soldi oppure no. Ma il mago non era a conoscenza delle intenzioni dei due. La coppia, a furia di chiedere consulenze al telefono al veggente avrebbe accumulato debiti per mille euro.

Mercoledì scorso, in seguito alla profezia favorevole uno dei due avrebbe effettuato da solo un terzo colpo sempre nel market Doro di via Pinetti (il complice aveva un problema a un piede). Il trentenne si era convinto che sarebbe andato tutto bene perché il santone aveva interpretato favorevolmente un sogno in cui gli andavano in fiamme i capelli. “Se c’è il fuoco significa che avrai soldi”, gli aveva detto. Ma davanti al negozio ha trovato i poliziotti pronti ad arrestarlo.