Genova. Detenuto marocchino preso a botte nel carcere Marassi

Pubblicato il 31 Ottobre 2010 - 12:43 OLTRE 6 MESI FA

Un detenuto marocchino sarebbe stato picchiato nel carcere Marassi di Genova, probabilmente durante una rissa. Secondo la Uil Penitenziari «noto per le sue intemperanze» – è stato vittima di violenta aggressione da parte di una decina di detenuti italiani: tutto è successo al secondo piano della VI sezione del penitenziario.

Il detenuto è stato spostato al piano Terra della VI sezione, legato a un letto.

Secondo la Uil Penitenziari, quella della promiscuità tra etnie è una delle «tante criticità» che il personale deve cercare, «in splendida solitudine», di gestire: a Marassi già più volte si sono registrati episodi di violenza e risse tra detenuti di estrazione diversa. Le difficoltà di linguaggio, le diverse culture e religioni, i diversi usi e costumi in un quadro di «grave sovrappopolamento» delle strutture penitenziarie alimentano le tensioni, che sfociano in violenza.