Genova, perde lavoro e viene sfrattato: trovato impiccato in casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2015 12:05 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2015 12:05
Genova, perde lavoro e viene sfrattato: trovato impiccato in casa

Foto d’archivio

GENOVA – Lo hanno trovato impiccato in casa mentre gli stavano notificando lo sfratto esecutivo. La scoperta è stata fatta questa mattina, in piazza Garassini a Staglieno (Genova). L’uomo, genovese di 66 anni, non ha lasciato lettere o messaggi.

La vittima, un ex distributore di bevande di 66 anni rimasto da due anni senza lavoro si è ucciso perché non voleva accettare di rimanere senza casa e finire o in un ospizio o in mezzo alla strada. Non riusciva a pagare l’affitto dopo essere stato licenziato a causa del fallimento della ditta per la quale lavorava.

La sera prima era stato visto dai vicini di casa, per questo gli investigatori pensano che l’uomo possa essersi tolto la vita questa notte. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria.

5 x 1000