Genova. Porto: molo multipurpose, tutti assolti dopo 6 anni di calvario

Pubblicato il 14 Marzo 2014 1:15 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2014 1:15
Genova. Porto: molo multipurpose, tutti assolti dopo 6 anni di calvario

Giovanni Novi: ddolto in Cassazion dopo 6 anni di calvario giudiziario. La moglie ne morì

ROMA – La Corte di Cassazione ha assolto perché il fatto non sussiste gli imputati per l’assegnazione del terminal Multipurpose nel porto di Genova:  Giovanni Novi, ex presidente dell’Autorità Portuale di Genova, Alessandro Carena, ex segretario generale della stessa Autorità Portuale, il consulente Sergio Maria Carbone e l’armatore Aldo Grimaldi.

Per altri quattro imputati, sempre in secondo grado, era stata confermata l’assoluzione. Erano imputati l’avvocato generale dello Stato Giovanni Novaresi, il dirigente dell’Ap Filippo Schiaffino, il vice console della Culmv, Paolo Marchelli e l’imprenditore Aldo Spinelli.

Il quotidiano di Genova Secolo XIX ha riportato 

“il commento a caldo dell’ex presidente del porto, Giovanni Novi, arrestato un giorno prima della scadenza del mandato: «Mia moglie ne sarebbe felice». Nucci Novi, gravemente ammalata, aveva avuto un tracollo dopo la misura cautelare (ai domiciliari) del marito ed era morta poco dopo”.