Genova, riaperta via 30 Giugno: Valpolcevera non è più isolata. Bucci: “Ritorno a normalità”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 ottobre 2018 9:39 | Ultimo aggiornamento: 14 ottobre 2018 9:39
Genova, Valpolcevera libera: riaperta via 30 giugno

Genova, riaperta via 30 Giugno: Valpolcevera non è più isolata. Bucci: “Ritorno a normalità” (Foto archivio Ansa)

GENOVA – Via le transenne e via 30 Giugno, arteria chiusa dopo il crollo del ponte Morandi è stata riaperta a doppio senso di marcia. Un primo ritorno alla normalità per la Valpolcevera, isolata dopo il crollo del ponte. Il sindaco di Genova e commissario Marco Bucci ha sottolineato: “In meno di due mesi è stata ricollegata la Valpolcevera al centro città”. Un momento importante, spiega il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti: “Le cose ora cambiano sensibilmente”.

Nell’annunciare la riapertura della via, Bucci ha dichiarato che “150 metri a monte e 150 a valle del ponte verranno installati due semafori di sicurezza in modo tale che se i sensori rileveranno oscillazioni dei monconi il traffico verrà interrotto in tempo reale”. Adesso allo studio c’è un analogo bypass per ricollegare via Fillak ma, ha detto Bucci, “ci vorranno due mesi”. Una volta tolte le transenne e aperta la strada sono passati alcuni motociclisti che hanno urlato ‘grazie’ alle autorità.  

 Via 30 Giugno adesso misurerà sei metri e venti di carreggiata e avrà una corsia per senso di marcia. Lungo il lato di Ponente dell’asse viario sono state collocate delle barriere guardrail oscurate per coprire il moncone del ponte, dove proseguono gli accertamenti di polizia giudiziaria. L’intervento di oscuramento rispetta le richieste avanzate dal gip del tribunale di Genova.