Genova, ronde spontanee dei residenti di San Desiderio: troppi furti

Pubblicato il 13 maggio 2010 17:54 | Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2010 18:04

rondeRonde spontanee a San Desiderio, una frazione di Genova. Le hanno organizzate gli abitanti della zona, dopo una serie di furti verificatisi negli ultimi giorni.

“Negli ultimi giorni – racconta uno dei cittadini – sono stati messi a segno almeno sei furti. I ladri hanno anche portato via auto nuove dai cortili. Sono andati nell’abitazione di una vedova che aveva da poco perso il marito. Per questo motivo ci stiamo organizzando, siamo una trentina, e da qualche sera ci riuniamo davanti all’oratorio della chiesa. Andiamo in giro per il paese per sorvegliare la situazione, e alcuni di noi portano anche dei bastoni”.

“E’ chiaro che se avessimo qualche sospetto o vedessimo qualcosa di strano lo segnaleremmo ai carabinieri – spiega un altro – L’intenzione non è quella di fare gli sceriffi o di farsi giustizia da soli, ma di farsi vedere in giro, di fare deterrenza. Ieri sera ci siamo incontrati intorno alle 21,30. L’appuntamento avviene per passaparola o per sms. Ora cercheremo di organizzarci un po’ meglio, a seconda delle disponibilità, perché da mezzanotte in poi, per chi si deve alzare presto l’indomani è dura”.