Genova: sassi e uova contro il pulmino del candidato del Pdl Gianni Plinio

Pubblicato il 16 Marzo 2010 17:27 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2010 17:27

Una sassata e delle uova sono state lanciate nel primo pomeriggio contro il pulmino elettorale del candidato del Pdl alle regionali Gianni Plinio, a Genova.

Secondo quanto riferito dallo stesso Plinio, che chiede un intervento immediato di Prefetto e Questore “per fermare questa escalation di violenza contro i candidati del centrodestra”, il lancio è arrivato dalla finestra del centro sociale di via delle Fontane, dove sono state anche fatte sventolare delle bandiere rosse all’arrivo di una pattuglia della Digos.

L’esponente del Pdl chiede un incontro urgente con il questore per “essere garantito nell’incolumità fisica e nel diritto a poter fare la campagna elettorale in condizioni di normalità”. Mercoledì scorso su una saracinesca di corso Gastaldi era comparsa la scritta “Plinio come Fragalà” vicino ad un simbolo anarchico.

“Ci sono una serie di atti di violenza nei confronti dei candidati del centrodestra a cui si deve mettere la parola fine – afferma il candidato di centrodestra -. Il prefetto ed il questore devono intervenire subito”. Intanto salgono a tre le azioni contro i point elettorali dei del centrodestra avvenute nel corso della notte. Atti vandalici si registrano infatti anche presso il point del candidato del Pdl Francesco Marsano, dove è stato trovato un volantino di rivendicazione uguale a quello rinvenuto presso il point di Paolo Lodi.